Artist's description:

“Solo le rose di plastica non sfioriscono mai”, 2018,
olio su tela, cm 60x50.
Il dipinto fa parte di una serie di ritratti di donne a cui sto lavorando, unendo parole (significative, evocative, contrastanti) e immagini.
L’idea alla base del dipinto si rifà all’iconografia classica delle rose rosse, fiore sacro a Venere nella mitologia romana, da sempre il simbolo di amore, devozione, ammirazione, bellezza; fiore utilizzato in molte culture del mondo come regalo per San Valentino e come dichiarazione all’amata.
Ma questo simbolo si scontra con ciò che è nella natura stessa dell’essere umano (e di conseguenza di tutto ciò che lo riguarda, sentimenti inclusi), ovvero l’impermanenza, la transitorietà dell’esistenza…
Ciò che è transitorio è percepito come sofferenza. Il concetto di impermanenza si rifà al buddhismo ed è un concetto relazionale e relativo: prevede relazioni tra tutti i fenomeni . Non è la testimonianza di un mondo caduco, bensì di un mondo in trasformazione. E’ difficile accettate un elemento distintivo dell’esistenza, ovvero che le cose cambino e finiscano: questa è l’impermanenza. Senza impermanenza non ci sarebbe l’esistenza, perché un ingrediente fondamentale dell’esistenza è il mutamento.
Ecco perché alla fine, le rose vere che sfioriscono sono la vita, mentre le rose di plastica che durano per sempre, sono finte e sono già morte in partenza.

Materials used:

oil on canvas

girl with red roses (solo le rose di plastica non sfioriscono mai) (2018)

$523.94

  • Artwork description
  • Shipping
  • Returns and refunds
    We want you to love your art! If you are not completely satisfied with your purchase you can return it free within 14 days, no questions asked. Learn more

This artwork is sold by laura correggioli from Italy

×
Would you like 10% off?